domenica 26 luglio 2015

PUNTO ANTICO - TUTORIAL 2

Buongiorno a tutte, oggi pubblico un piccolo tutorial su come preparare una rete per il punto antico. Sto utilizzando sempre il lino a 11 fili che ho usato nel precedente tutorial, stesso filo (n. 8 e n.12). Preparo un quadrato di 15 punti quadro per lato con il filo n.8, poi, partendo da un angolo, conto sei trame in larghezza e in altezza e posiziono uno spillo (questo per comodità di foto e utile per le principianti e per chi fa fatica a vedere da vicino, come la sottoscritta), da questo punto conto 8 trame in diagonale e posiziono un altro spillo.



con una forbicina da ricamo taglio in diagonale dal primo al secondo spillo. 

ora ripeto la stessa cosa sui quattro lati del quadrato.

sfilo i fili tagliati in modo da ottenere un buco (come già visto nel precedente tutorial) e, con il dito, delicatamente, posiziono questi fili premendoli sul retro del lavoro 
otterrò quattro buchi



ora, delicatamente, tolgo i fili, come  vedete in foto.

ottengo questo




conto quanti sono i fili sfilati (dovreste averne 24 se avete usato un lino da 11 fili in un cm, ovviamente sarà piu’  o meno questa quantità se avrete usato lini a tramatura diversa) . Nel mio caso, quindi, sono 24, divido questo per tre, quindi 3 mazzetti da otto fili per lato.

taglio gli otto centrali, nel mezzo, perché’ poi i fili andranno rigirati sul retro (quelli vicini al margine)

ripetete la stessa cosa sui tre lati del quadrato



questo il risultato finale.

 Iniziate dal centro, con il filo n. 12,  delimitando a punto cordoncino i 4 lati e poi, aiutandovi con lo schema di progressione che troverete più avanti procedete nel completare il quadrato.Le barrette vanno lavorate prendendo 2 fili e 2 fili degli otto lasciati, come si vede chiaramente in foto.



In questa progressione lavori vi ho indicato, con i vari colori delle frecce, come va completato il lavoro nelle sue fasi. la freccia verde indica la partenza, l’azzurra il punto cordoncino, la rossa il punto rammendo, la gialla sempre il punto rammento ma a metà vi fermate per fare il punto spirito all'interno del quadrato interno che nel frattempo si sarà formato dalla vostra lavorazione.




questo il lavoro completato.


con punteruolo di plastica allargate il centro del quadrato di tessuto interno
da questo foro partite, fermando il filo in una delle barrette a punto cordoncino , per formare il fiore a punto festone, usate il filo n. 8.



fate dei piccoli petali a punto vapore (otto giri di filo) sui lati del quadrato. Io li ho fatti doppi, due piccole foglioline.





Esiste una seconda variante per finire questo quadrato, e cioè levando i fili centrali come illustrato in foto, in modo da ottenere un quadrato centrale.

 seguire lo schema di ricamo sotto riportato, vale la legenda riportata sopra.


fare dei piccoli fiori negli spazi di raccordo tra un quadrato e l'altro a punto festone.

 retro



questa è un'altra possibile variante, ma a questo punto dovreste farcela a riprodurla da sole.

Al prossimo tutorial, spero a presto!

 Anna Maria





17 commenti:

  1. Risposte
    1. Grazie Amari, tra le tante , tantissime persone che guardano i miei tutorial sei la prima che fa un commento. Ne sono commossa, grazie. Grazie di cuore.
      Anna

      Elimina
  2. Grazie,ha descritto tutto così bene,che non mi rimane altro che provare! Ha mani d'oro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. GRazie a te Mylana, per aver lasciato traccia del tuo passaggio. Sono felice che le istruzioni ti siano state d'aiuto, a presto!
      Anna Maria

      Elimina
  3. bello....semplice....accattivante
    grazie
    mikela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie MIkela, ti rispondo con enorme ritardo.. perdonami e... buon natale!

      Elimina
  4. Grazie cara per aver condiviso il tuo sapere....bravissima!!!! Spero di riuscire a farlo...soltanto una domanda....come faccio a sapere che tipo di lino ho in casa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te carissima (non so il tuo nome), se mi scrivi in privato ti spiego come fare. La mail la trovi sul blog, nella colonna a destra. Ne approfitto per augurarti buon natale.
      Anna Maria

      Elimina
  5. Ti ho scoperto per caso, hai un vero talento non solo nel ricamare, ma anche nel trasmettere il tuo grande sapere. Grazie!

    RispondiElimina
  6. Can you explain what is Punto Antigo?Reticello?And the difference anong them André Hardanger?

    RispondiElimina
  7. Che bella spiegazione, AMaria!!!! I ringrazio tantissssimo! Impsro da sola, perche qui non trovo maestre come te... Tante Grazie!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nelle, ti ringrazio per il tuo commento, la maggior parte passa, prende e se ne va, senza lasciare traccia. Sono felice che il post ti sia stato utile, anch'io ho avuto difficolta' a trovare una insegnante, a MIlano il ricamo è qualcosa di non contemplato, tranne rare eccezioni. Continua cosi, sono sicura che il ricamo ti dara' molte soddisfazioni, come le ha date a me. a presto.

      Elimina
  8. Maria cara intanto complimenti per il modo come ti presenti e come spieghi. Sei davvero unica, ammirevole. Quanto mi piacerebbe trascorrere qualche pomeriggio a ricamare in tua compagnia ed approfondire la nostra esperienza! Buon proseguimento e tanti ancora di questi tutorial ( se ne hai voglia!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, cara Biemme. Sono felice che le mie spiegazioni ti siano state utili, a volte i libri, con le loro piccole, microscopiche foto in b/n sono ostiche da interpretare, soprattutto per un argomento come il ricamo. Ricamare insieme? In che regione abiti? Se sei in Lombardia, scrivimi sulla mia mail. la trovi sul blog.
      Buon lavoro.
      Anna Maria

      Elimina
  9. Risposte
    1. Grazie Anna, son contenta che ti sia stato utile!
      Buon lavoro.
      Anna Maria

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...