domenica 19 aprile 2015

CAMICIA CON COLLO ALLA COREANA

Dopo giorni (settimane) passate a meditare su come abbia potuto cancellare tutte quelle foto (più di 400) ho deciso di riprendere a fare qualcosa di più utile che “piangere sul latte versato”.
HO trovato un modello di camicia (non ricordo piu’ se su un vecchio Burda)e da tempo volevo provare a riprodurla, personalmente però non amo i normali colli di camicia, mi piacciono molto di più i colli alla coreana, così me lo sono creato.

HO cucito i carrè del davanti e del dietro e poi le spalle, ho cucito i cannoncini delle chiusure davanti e li ho ribattuti, come richiedeva il modello originale.













Ho misurato la circonferenza del collo
e l’ho divisa in due (36/2 = 18) poi ho diviso questa misura (18) per tre, quindi tre porzioni da 6 cm.
A metà di quella centrale ho segnato il riferimento per la spalla.

poi ho tagliato con le forbici lungo la linea dei blocchi da 6 cm ma lasciando il finale attaccato.
ho sovrapposto questi margini gli uni sugli altri per 0,5 cm e li ho fissati con dello scotch.


questa sarà la base per il mio collo alla coreana.
Lo taglio una prima volta nella stoffa bianca (che sarà il mio collo esterno) e l’altra nella stoffa a quadretti (che sarà la parte interna). Questo perché’ la mia camicia è composta di due stoffe differenti, nel caso abbiate un’unica fantasia di stoffa, andrà tagliato semplicemente in doppio.

li sovrappongo in modo da verificare che abbiano margini perfettamente identici, nel caso li rifilo.

riporto su entrambi la tacca per l’attaccatura della spalla.



Ora preparo un rinforzo adesivo ma senza margini di cucitura.


e lo andrò a posizionare sulla parte interna del collo, in questo caso la stoffa a quadretti, sul rovescio con il ferro da stiro, centrandolo.

ora giro il collo con la parte del rinforzo appena attaccata, in modo che io abbia di fronte a me il dritto del mio collo interno e posiziono il dritto del collo esterno contro.
 Quindi dritto contro dritto e li cucio insieme. Prima di girarlo lo sorfilo e pratico delle piccolissime tacche nei margini curvi.

Eccolo rigirato. Ora è pronto da attaccare.





questo il risultato finale.

Buona giornata a tutte!

Anna Maria

4 commenti:

  1. utilissimo e spiegato come sempre passo a passo, troppo bene! Anche a me non piacciono i colli delle camicie, sto trasformandoli tutti in coreana o addirittura tolgo tutto e metto uno sbiechino, una liberazione, soprattutto nelle camicie estive.
    Ciao Angela R.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angela, sei gentile, come sempre! Buona giornata.

      Elimina
  2. grazie!
    ore a cercare su google come realizzare il colletto e finalmente trovo in questa pagina la descrizione dettagliata passo passo, in particolar modo apprezzo l'illustrazione per costruire il modello in carta.
    grazie grazie grazie!!!
    buon lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie e benvenuta sul muo blog! Spero troverai altre cose interessanti.
      Anna Maria

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...