domenica 31 maggio 2015

MODIFICA COLLO FELPA

Felpa comprata al mercato da uno stokkista, mi piace il taglio delle maniche e il collo a cratere, un modello diverso dai soliti. Ho pensato di personalizzarla con un avanzo di pizzo e qualche punto luce.



Ecco il risultato.

Buona giornata a tutte!

Anna Maria 

giovedì 28 maggio 2015

PROVE A PUNTO ANTICO

In attesa che arrivi (definitivamente?) l'estate, nel tempo libero mi esercito nel punto antico. Questo è un copri-comodino in lino ecru di 11 fili per cm, i lati sono di cm ricamati a mezzo gigliuccio con il ritorto d'alsazia n.12 dello stesso colore del tessuto.


parto dal centro con i punti quadro



ho sempre avuto una passione per le stelle, ma queste saranno senza i classici "vaporini", li trovo un po' troppo "leziosi" per i miei gusti, per cui li omettero'.



proseguo con le sfilature interne
e questo il risultato finale.



Buona giornata a tutte!

Anna Maria

mercoledì 27 maggio 2015

FIORITURA IN UNA NOTTE

 ieri mattina

 stamattina

questo fiorirà domani?
I fiori piu' belli nascono, crescono e muoiono nella solitudine del deserto.
E. Dickinson

domenica 24 maggio 2015

INIZIALI A PUNTO PIENO IMBOTTITO

Finalmente ho finito le iniziali a punto pieno imbottito, a occhio esperto so che non sfuggiranno gli errori (ahime') ma a mia scusante posso dire che sono le prime in assoluto che faccio? Che le prossime (se mai ne faro' altre) cerchero' di : fare punti piu' omogenei e compatti, mi esercitero' fino allo sfinimento sulle punte, devo studiare gli incroci.... insomma, ho ancora molta, molta strada da fare per raggiungere la bellezza delle iniziali fatte da Elisabetta (http://elisabettaricami.blogspot.it/). Intanto pubblico alcune foto, anche per la Signora Anna Rondelli della Associazione "La Prilletta", a testimonianza del mio impegno e delle sue indicazioni per concludere il lavoro. Grazie!!
finita la "A" mi sono resa conto che il cotone non mi sarebbe bastato per finire anche la "M", per cui ho recuperato una vecchissima matassina n.25 da una scatola di cucito di una vecchia pro-zia amante del ricamo e ho imbottito con questa la seconda lettera. 



per ricamare la "M" ho usato anche un cotone sfumato in giallo, come mi ha consigliato la Signora Anna, non mi era possibile, in tempi relativamente brevi, a recuperare del cotone da ricamo n.25 dello stesso identico colore, purtroppo sembra che a ricamare siamo rimaste in poche e le mercerie non lo tengono più, bisogna aspettare una delle tante fiere autunnali.

Ecco le iniziali finite, nonostante gli errori (!!). Buona domenica a tutte, a presto.

Anna Maria 

giovedì 21 maggio 2015

SFILATURA SU STROFINACCIO

Ripubblico un post che era andato "disperso" per mancanza di foto (sono riuscita a recuperarne una parte ma non tutte, ahime'), quella che vedete sotto è una sfilatura che ho usato per decorare uno strofinaccio da cucina.
Prima di iniziare delimito il centro della banda a punto aida del mio strofinaccio e, partendo da questo centro taglio e sfilo 7 quadratini in alto e in basso rispetto al medesimo. Poi creo le colonnine con un orlo a giorno sopra e sotto la mia sfilatura, rispettando i fili contenuti nel quadratino originario (in modo da avere un lavoro pulito).
Ora posiziono il lavoro su un piccolo telaio in modo da averlo in verticale (vedi foto sotto) e inizio ad unire le prime due colonnine (si lavora da destra a sinistra) a punto rammendo fino a meta', poi passo alla colonnina successiva, fino a completare il lavoro alla mia  sinistra. Avrò tre colonnine. E' più facile a farlo che a dirlo, guardate bene la foto sotto....risulterà più comprensibile (spero).




completata la terza colonnina a punto rammendo passate il filo dal retro sotto i tre mazzetti di orlo a giorno.



ricominciate dall'inizio. Per avere un lavoro uniforme vi consiglio di contare i giri di punto rammendo fatti per ogni colonnina, e ripetere questi giri per la seconda e terza.





Per la sfilatura ho usato un cotone ritorto fiorentino DMC N.12 color corda.
Ecco il lavoro finito!

martedì 19 maggio 2015

LA PRILLETTA - corso di punto pieno imbottito

Come vi dicevo sabato sono stata a Parma, a Italia Invita e, tra le altre cose, ho anche frequentato un corso per il punto pieno imbottito con la Signora Anna Rondelli della "Prilletta" http://www.laprilletta.it/ , una persona competente, paziente e...sorridente, cordiale (che non guasta). Ho passato due ore e mezza piacevolmente oltre a capire i rudimenti di questo tipo di ricamo, ora dovrò finirlo a casa, ci riuscirò?





Vi terrò informate sugli sviluppi...

Anna Maria

domenica 17 maggio 2015

ITALIA INVITA - SABATO 16 MAGGIO 2015



Ieri sono stata tutto il giorno a Italia Invita, manifestazione dedicata al ricamo che si tiene a Parma ogni due anni, le avevo gia' dedicato un post qualche settimana fa. Sono partita da Milano con il sole e sono arrivata a Parma che diluviava,14° , ne sono uscita alle sei e mezza di sera che ce n'erano 28°, infatti questa foto l'ho fatta quando sono uscita, non era il caso di farla sotto la pioggia (borsa, borsine e borsette, il capello fresco di parrucco...), ma andiamo avanti.
Due parole su questa manifestazione che nasce dall'idea della Signora Fiorella Gaggi(tour operator di viaggi studi all'estero) nel lontano maggio 1993, con l'aiuto di insegnanti di ricamo e merletto hanno dato vita a questa manifestazione in quel di Bellaria (Rimini), nel corso degli anni poi si è trasferita a Parma. Quest'anno ho visto che mancavano importanti scuole di settore, per dirne qualcuna l'Associazione del Punto Antico, la Scuola di Ricamo di Valtopina, e come standisti pochissimi stranieri e le designer di Rovaris (punto croce) e molti altri, tra gli editori mancava Mani di Fata ma c'era BURDA (ormai onnipresente a ogni fiera) . Ho trovato molti stand che con il ricamo c'entravano poco e niente, alla fine, se non era per i laboratori di ricamo (che contraddistinguono la manifestazione) somigliava molto alle molte fiere di settore che si tengono ogni primavera e autunno nelle principali città italiane. 
All'interno una interessante mostra su nastri e passamanerie, l'uso nei vari periodi storici, ecco alcune foto.

















rispetto alla precedente edizione (del 2013) questa volta i laboratori erano posizionati di fronte agli standisti e non sparsi a macchia di leopardo, questa volta è stato facile trovarli subito senza dover correre come una matta a cercarli.
qualche foto qua e la'








i laboratori dove era possibile, previa prenotazione, fare corsi di due/tre ore a scelta.




il meraviglioso merletto di ORVIETO







 sono rimasta ad ammirare questa meraviglia ricamata su tulle....

 una mostra interna di QUILT ITALIA, come sempre quilt originali.




E' stata una giornata diversa, ho conosciuto donne con cui ho condiviso la passione per il ricamo e non solo. A presto!

Anna Maria 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...